Su Wolf. 114

Clicca qui

L’illustrazione di Nicola Ferrarese è perfetta per il numero 114 di Wolf. Si parla di tanti argomenti, con una stella polare ben precisa, che è la linea editoriale che si delinea e si plasma giorno dopo giorno a partire da una griglia interpretativa flessibile. È il nostro approccio laico alla tecnologia e alla comunicazione, che costa fatica ma dà anche tante soddisfazioni.

Cosa c’è su Wolf oggi?

Cos’è successo nel frattempo / Valore, non volume / Eccellenza o niente / Giganti del Web / Mobile first? / Fact checking / Il dono / Google Home / Videogiornalismo di Alberto Puliafito
Post-it / Canestri bucati / Fenomeni da edicola / Ad alta voce / Instagram / Il metodo Sellerio / La guida per e-commerce e advertising con Twitter / Italiani in evoluzione mobile: le 5 tendenze da Nielsen / di Pier Luca Santoro
Gruber feat. Thompson / Ecco il vero indie (con modelli di business che funzionano) / di Alberto Puliafito

[Per leggere, abbonati]

Su Wolf 113

Italia-Resto del mondo, su Wolf. 113

schermata-2016-10-13-alle-07-53-53Oggi, Pier Luca Santoro analizza l’iniziativa di Repubblica che chiede pareri ai lettori sul futuro della propria homepage, in un pezzo dal titolo “Famolo strano“, che inizia così:


«A scorrere le timeline delle evoluzioni della presenza in Rete di Guardian e NYTimes, nelle sezioni dei rispettivi siti dedicate ad hoc, si resta a bocca a aperta nel vedere riassunte la quantità di nuove proposte, elaborazioni, fatte nel tempo».

Per leggerlo tutto, abbonati a Wolf.

ZetlandMa il numero 113 non finisce qui. C’è anche un’intervista a Lea Kosgaard, direttrice di Zetland, un progetto giornalistico danese: Lea spiega il modello di business e dice, fra l’altro:

«Le persone non hanno smesso di pagare per le news perché vogliono diventare più stupide. Hanno smesso perché il vecchio modello di business non si adatta alle loro necessità».

Per leggere l’intervista e capire il modello di business di Zetland, abbonati a Wolf

Su Wolf 112

keyword-coda-lunga

Su Wolf 112 comincia – e proseguirà nei prossimi numeri – la saga della coda lunga. Ovvero: keyword, come cercarle, come trovarle e come usarle. Non solo per la SEO, ma anche per le campagne, per ottimizzare i siti anche da un punto di vista strutturale.

[Per leggere tutto, abbonati]

Poi ci sono i Post-it di Pier Luca Santoro, la selezione imperdibile di notizie che oggi propone questi argomenti:

La riforma dell’editoria vista dalle edicole / Digitale, i 10 profili più richiesti [Forse] / Il dovere di riflettere / Social media tools, la lista definitiva / Il digitale in Italia nel 2016 / Giorni neri / 800 e-books

[Per leggere tutto, abbonati]

La saga della coda lunga comincia così:

Chi segue Wolf da tempo sa bene che sono molto scettico nel fornire strumenti automatici per fare qualsiasi tipo di operazione: sono convinto, infatti, che l’unico approccio corretto possibile per comprendere il lavoro di ottimizzazione sul web (non solo per i motori di ricerca: ottimizzazione nel senso più lato possibile) sia necessario fare un lungo percorso manuale.

Il concetto più difficile da introiettare è quello della keyword. O meglio, delle keyword. Nel numero 102 di Wolf abbiamo parlato di come (iniziare) a cercare parole chiave per la SEO, ed è il momento di sviluppare l’argomento. Vedremo, in realtà, anche nei prossimi numeri, che questo tipo di ricerca serve per molte altre cose.

In generale, ho scoperto che l’esempio più eclatante per far capire a tutti cosa si intenda per keyword e perché la keyword sia una cartina di tornasole per capire come le persone parlino di un determinato argomento, è quello del jobs act.

[Per leggere tutto, abbonati]

 

Su Wolf 110

il-prodotto-e-i-social

Cosa c’è su Wolf oggi?

Se il prodotto non c’è, non essere social /  Prima o poi qualcuno scopre il bluff / di Alberto Puliafito
Post-it / Audiweb / Il dado è tratto / Hate Speech / Neet / Enterprise Risk Manager / Sventatezze giornalistiche di giornata / Manuale per sopravvivere alla disintermediazione / di Pier Luca Santoro

[Per leggere, abbonati (potrai leggere anche tutto l’archivio)]