La donazione di Zuckerberg e il giornalismo

Sulla donazione di Zuckerberg alla CRI si è letto tutto e il contrario di tutto.

PrimaSu Repubblica, prima avevano scritto il pezzo che si legge qui sopra.

Poi, forse la mattina dopo o forse a tarda notte, hanno aggiunto il pezzo che ho evidenziato (senza alcuna avvertenza per il lettore, e dopo che l’articolo era già stato diffuso parecchio).

Dopo

Le considerazioni sull’utilità o meno della donazione di Zuckerberg le ho riservate a un lungo pezzo in cui si parla di Punteruolo rosso, Peter Thiel e modelli di business (numero 94 di Wolf). Tre punti, però, vale la pena di metterli qui:

donare in advertising alla CRI non ha nulla a che vedere con il terremoto del centro Italia (qualsiasi uso possa farne la CRI, sarà sul medio lungo periodo. La CRI non si occupa della ricostruzione. Se attiverà delle campagne che porteranno donazioni, al limite saranno utilizzate in futuro. E sempre se queste campagne avranno successo)
donare in advertising alla CRI è un atto di enorme cinismo, perfettamente coerente con il walled garden in cui si sta trasformando Facebook (Zuckerberg non fa niente che non rimanga dentro Facebook. Nemmeno le donazioni, evidentemente)
donare in advertising alla CRI non ha nulla a che vedere con il creare valore

C’è chi pensa che sia un’enorme opportunità. Sono opinioni, chiaramente. La mia è che un multimiliardario della Silicon Valley che voglia fare del bene potrebbe impegnarsi – facendo anche i soldi, quindi ottenendo profitto – in un’operazione di messa in sicurezza dei territori. Questo creerebbe valore. Non l’advertising su Facebook della CRI.

Quanto al pezzo su Repubblica, l’aggiunta dell’inciso – totalmente acritico – sul tema, aggiunto così, senza colpo ferire, dimostra che il giornalismo italiano ha un enorme problema con la Silicon Valley (in questo è in ottima compagnia, niente paura). E ha un problema anche con i propri lettori, cui, a parole, dice di voler dare un servizio. Ai quali chiede fiducia. Ai quali, però, poi, non evidenzia un’importante correzione e aggiunta ad un pezzo.

Questo è un contenuto free di Wolf. Soluzioni per i professionisti della comunicazione. Se vuoi leggere tutto l’archivio e ricevere i contenuti riservati ai membri della nostra community, abbonati.

(AP)